COLFELICE: MANIFESTANTI IN SIT-IN SGOMBERATI ALL’INGRESSO DEL SITO

I primi camion provenienti da Roma e carichi di rifiuti sono stati bloccati all’ingresso dell’impianto di trattamento meccanico biologico (tmb) di Colfelice, nel frusinate. Dopo alcune ore le persone rimaste, poche decine, sono state sgomberate dalle forze dell’ordine. E’ stato così possibile per i camion provenienti dalla capitale accedere al sito. Rimasti in poche decine, all’ora di pranzo sono stati poi sgomberati dalle forze dell’ordine, che li hanno allontanati dalla strada di accesso permettendo l’ingresso dei due camion dell’Ama nel sito. Questa nuova protesta era in preparazione da giorni e, nella serata di ieri, dopo la comunicazione sui conferimenti da oggi giunta dal Direttore di esercizio dell’Ama, Giovanni Fiscon, la tensione era salita tra gli abitanti della zona.’’E’ una giornata campale – dice il sindaco di Colfelice, Bernardo Donfrancesco, presente davanti al sito dei rifiuti dove sono stati bloccati alcuni camion dell’Ama – e siamo molto dispiaciuti e amareggiati per l’insistenza dimostrata dal ministro Clini e dal commissario Sottile, che hanno voluto questo trasferimento di rifiuti nel nostro sito. Gli abitanti stanno manifestando in modo pacifico per dire ancora una volta no all’invio dell’immondizia dalla Capitale’’.