NELLA CORSA AL CAMPIDOGLIO RODOTA’ APPOGGIA IL CANDIDATO MARINO

“La sua strada è buona e giusta”. Queste le parole che con cui Rodotà conclude la sua lettera in favore di Marino a tre giorni dalle primarie del centro sinistra. Ad indurre il giurista a questo appoggio l’attenzione di Ignazio Marino riguardo a temi come i diritti delle persone e l’emergenza sociale dei tempi attuali.”Si dirà che la tutela di alcune categorie di diritti – aveva infatti dichiarato l’aspirante sindaco della capitale in uno degli ultimi faccia a faccia con l’avversario –  non rientra nella competenza diretta dell’amministrazione comunale. Ma i diritti sono indivisibili, hanno tutti fondamento nella persona, e solo questa comune presa di coscienza può mobilitare le energie e dare al nuovo sindaco forza e legittimazione nella difficile battaglia per liberare Roma dai pessimi interessi che la hanno oppressa in questi anni e che hanno prodotto solo inefficienza e corruzione”.