DONNA DISPERATA SI SCAGLIA VERSO GLI AGENTI DOPO AVER DERUBATO UN MINORE ROMPENDOGLI IL NASO

È successo ieri sera intorno alle ore 19,00. Alcuni giovanissimi, intenti a parlare d’innanzi all’oratorio della Chiesa “Gesù Divino Lavoratore” di via Oderisi da Gubbio, nella zona di Monteverde, sono stati avvicinati dalla donna che con tono minaccioso e “frugando” nelle loro tasche, li ha invitati a consegnarle tutti i soldi. Al rifiuto ha iniziato ha picchiare una delle vittime con degli schiaffi sulle braccia e dopo avergli messo le mani nella tasca del giubbotto si è impossessata di un portafogli contenente una banconota da 20 euro. A questo punto il giovane si è ribellato ma la reazione della rapinatrice è stata violenta e il giovane, dopo una colluttazione,  è rimasto a terra sanguinante, colpito da un pugno al volto. Sul posto, dopo l’accaduto, sono intervenuti gli agenti del reparto volanti che dopo aver ascoltato i ragazzi e prestato i primi soccorsi si sono messi subito al lavoro per cercare di identificare la donna. Poco dopo, a seguito di accertamenti, la rapinatrice è stata rintracciata presso la sua abitazione. Anche qui la donna ha continuato ad avere un atteggiamento violento spingendo un poliziotto per le scale che, cadendo, si è procurato una sub-lussazione alla spalla. Accompagnata negli Uffici del Commissariato Monteverde, la donna è stata arrestata. Rapina continuata, lesioni personali dolose, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato ai beni dello stato le accuse da cui dovrà difendersi.