AGGREDISCE UN UOMO CON CACCIAVITE: ARRESTATO UBRIACO

Dalla ricostruzione dei fatti la vittima, dopo aver parcheggiato la sua auto nei pressi della fermata dell’autobus, era sceso per prelevare del denaro dal bancomat. Subito si era avvicinato all’auto il cittadino filippino, che dopo aver appoggiato le mani al vetro posteriore, stava osservando l’interno dell’autovettura. L’uomo, preoccupato per l’incolumità della moglie e della figlia, rimaste all’interno dell’abitacolo, era subito tornato indietro ed era salito immediatamente in auto. Il  filippino, a quel punto, aveva estratto un cacciavite e aveva cominciato a menare fendenti sulla portiera del veicolo. Il proprietario dell’auto era quindi  sceso e, per allontanare l’aggressore, si era visto costretto ad ingaggiare una violenta colluttazione, terminata solo con l’intervento dei poliziotti. Gli Agenti sono riusciti a separarli, ma il filippino, in evidente stato di ebbrezza,  ha continuato ad inveire e minacciarli. Dopo averlo fermato, con non poca fatica sono riusciti ad immobilizzarlo e,  accompagnato in Commissariato ed identificato per Z.C.,  lo hanno arrestato per il reato di aggressione a mano armata.