ARDEA: PER IL 17 FEBBRAIO FISSATA L’ASSEMBLEA UNITARIA BALNEARI

Come ogni stagione si torna a discutere dei disservizi che i balneari devono fronteggiare, sottoponendoli alle amministrazioni locali e regionali, soprattutto per quanto riguarda l’applicazione dei P.U.A.. Il promotore l’ardeatino Roberto Topa, precisa che non ci sono sigle o organizzatori ufficiali, ma c’è soltanto la volontà di discutere le strategie da approntare per il futuro, i suggerimenti da dare alle autorità per agevolare la categoria dei balneari. Topa ricorda come il settore impiega oltre trentamila persone, con i balneari che si augurano che inizi un primo dialogo soprattutto tra di loro. Trattandosi di partecipazione di balneari di tutte le regioni, non è esclusa la presenza di politici di tutt’Italia ai quali non è stato sottoposto un vero e proprio invito, poiché la riunione è assolutamente spontanea. Il sindaco di Ardea città che ospita il convegno, porgerà il saluto della città a quanti interverranno lasciando poi il dibattito ai veri ed unici protagonisti. I balneari che parteciperanno all’assemblea unitaria provengono dalle regioni Liguria, Lazio, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo, Sicilia, e Sardegna.