COSTRINGEVA UNA RAGAZZA MINORENNE A PROSTITUIRSI: ARRESTATO

tra le quali vi era anche una minorenne. L’indagine, condotta dagli uomini e dalla donne della Polizia di Stato, ha preso le mosse dalla denuncia di una mamma che, insospettita dallo strano comportamento della figlia adolescente, si è rivolta agli investigatori; la ragazza, infatti, ha improvvisamente mostrato un’eccessiva disponibilità di denaro, mostrando al contempo assoluta mancanza di rispetto delle consuete regole familiari. Il lavoro avviato dalla Squadra Mobile della capitale ha permesso così di liberare la ragazzina da quello che appariva essere un mondo dai facili guadagni, ma che in realtà nascondeva una squallida attività di prostituzione. Il Guidotti, che non svolge alcuna attività lavorativa, si presentava come un garbato manager di modelle e, a fronte della prospettiva di accesso al patinato mondo dello spettacolo e della moda, riusciva ad illudere le giovani donne e coinvolgere in un giro di prostituzione. Tra i clienti, dai quali l’uomo accompagnava personalmente le ragazze, vi erano appartenenti alla media borghesia romana, liberi professionisti, dirigenti di aziende e commercianti.