BILANCI ATTIVITA’ 2013 DELLA POLIZIA STRADALE NEL LAZIO

Complessivamente sono state accertate e contestate 119.921 infrazioni al C.d.S. sono state ritirate 2.967 patenti di guida e 3.729 carte di circolazione, decurtati 95.723 punti patente.
I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 66.318 di cui 712 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica, mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 153.
I servizi di controllo della velocità sono stati 263, che hanno portato all’accertamento di 5.361 violazioni.
La Polizia Stradale del “Lazio” ha proceduto al sequestro, ai fini della confisca, di 40 veicoli, di cui 27 per guida in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, e 13 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
A seguito della introduzione, con la L.29.07.2010 n. 120, del divieto assoluto di bere per talune categorie di conducenti – minori di 21 anni, neopatentati e conducenti professionali di persone e cose – ha accertato nell’anno passato 29infrazioni per guida con tasso alcolemico ricompreso tra 0,1 g/l e 0,5 g/l.
– Attività infortunistica
L’attività infortunistica, rispetto all’anno precedente, ha registrato purtroppo un lieve incremento, restando però, nel complesso, in linea con quanto registrato a livello nazionale.
Infatti, gli incidenti stradali rilevati dalla Polizia Stradale del “Lazio” (6.279) sono aumentati complessivamente del 4,55%, mentre quelli con feriti (2.569) sono diminuiti del – 4,39%. Anche il dato dei deceduti (101), ha registrato una lieve crescita pari a + 3 persone rispetto al 2012, il +3,06% in più.
– Attività di Polizia Giudiziaria
113 persone arrestate, 1413 persone denunciate a piede libero, 7576 Kg di sostanze stupefacenti sequestrate.
Sono i risultati dell’attività svolta dalle squadre di Polizia Giudiziaria istituite presso il Compartimento di Roma sia presso le Sezioni provinciali e le Sottosezioni Autostradali.
-Attività di Polizia Amministrativa
E’ un’attività di verifica della regolarità dell’esercizio delle aziende che operano nel settore automobilistico (Compra/vendita auto usate – agenzie di pratiche automobilistiche – autofficine – carrozzarie – scuole guida – autodemolitori).
93 verifiche svolte, con 32 infrazioni accertate alle varie norme che regolano il settore.
– Stragi del Sabato sera
Dall’inizio dell’anno, nelle notti dei fine settimana, la Polizia Stradale del “Lazio” ha effettuato 436 posti di controllo impiegando 566 pattuglie, rilevando 45 incidenti (4 in più dell’anno precedente) di cui 3 mortali con 4 vittime.
I conducenti controllati con etilometri e precursori durante questi servizi sono stati 9670, il 2,55 % dei quali (pari a 247, di cui 226 uomini e 21 donne) è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (lo scorso anno la percentuale dei conducenti positivi era stata del 2,86 %). Le persone denunciate per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti sono state 210. I veicoli sequestrati per la confisca 6.
– Progetto Safety Tutor
Nella Regione sono attive 18 postazioni sulla carreggiata sud e 18 sulla nord dell’A/1, sulla A/1 Diramazione Roma Sud 18 sono presenti nr. 2 carreggiata Sud e nr. 2 carreggiata Nord, mentre sulla A/24 sono presenti 1 postazioni sulla carreggiata est e 1 sulla ovest. Sono infine, presenti nr. 3 postazioni sulla S.S. 1 “Aurelia” entrambe direzioni.
La gestione delle citate apparecchiature è stata totalmente affidata al C.N.A.I. di Roma Settebagni a decorrere dal mese di gennaio 2013, mentre le postazione sulla via Aurelia, gestite dalla Sezione Polizia Stradale di Roma, hanno consentito di accertare da gennaio a dicembre 2013, 23.522 violazioni dei limiti di velocità. Nel corso del 2013, infatti, le postazioni Tutor in questione hanno funzionato per complessive 26.295 ore accertando in media 0,89 infrazioni all’ora.
– Controlli nel settore del trasporto professionale di merci
E’ uno degli obbiettivi strategici della Polizia Stradale in quanto tende ad assicurare legalità, trasparenza ed eque condizioni di concorrenza nel settore dell’autotrasporto che rappresenta uno dei settori trainanti dell’economia. Proprio per assicurare queste condizioni nel luglio del 2009 Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno sottoscritto un protocollo d’intesa.
La Polizia Stradale del “Lazio”, nel corso del 2013, ha dato forte impulso ai servizi di controllo – svolti anche congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione – nel settore del trasporto professionale, i cui dati salienti sono:

– Servizi effettuati : 84 (+ 50,00 % rispetto all’anno precedente).
– Operatori di polizia impiegati: 872 ; Operatori Ministero dei Trasporti: 252
– Veicoli pesanti controllati: 2.156 (+60,30 %), di cui 128 (pari al 5,94%) stranieri
– Infrazioni accertate: 1091 (+30,35%); patenti ritirate: 11 (+57,14%); carte di circolazione ritirate: 26 (+100,00%)
– Attività di formazione e prossimità
Particolarmente impegnativa è stata la partecipazione del personale della Polizia Stradale di tutte le Province del Lazio a progetti di educazione stradale rivolti agli alunni di tutte le scuole (prevalentemente medie di 1° e 2° grado) e agli operatori del trasporto professionale per diffondere la cultura della sicurezza stradale, della legalità e, per quanto riguarda i conducenti professionali (autotrasportatori, operatori di commercio, autisti di autobus e autoambulanza), la conoscenza delle norme, delle sanzioni, delle novità normative e delle conseguenza dei comportamenti di guida scorretti.
116 sono stati gli interventi nelle scuole con la partecipazione di circa 20 operatori della polizia stradale appositamente formati. 58 partecipazioni a convegni e manifestazioni riguardanti la sicurezza stradale.
– Attività di soccorso
Oltre la normale attività di soccorso agli automobilisti in difficoltà svolta quotidianamente dalle pattuglie durante il normale servizio di controllo delle strade (76.735), sono state effettuati 41 operazioni di trasporto o staffetta di medicinali urgenti, plasma, vaccini e organi provenienti o diretti ad ospedali della regione e regioni limitrofe.