FIUMICINO, APPARTAMENTI ALLUVIONATI: COMINCIANO I LAVORI DI BONIFICA

Domani mattina saremo di nuovo a lavoro. Sono sempre ben accette mani da chi vuole. Soprattutto chi ha furgoni a disposizione”. “Dopo i danni, la gente con umiltà e la disperazione negli occhi si è rimboccata le maniche per ricominciare una vita normale il prima possibile – spiegano Antonio e Ciro Della Porta, associazione Gente del Litorale -. La loro dignità e compostezza di fronte a una tragedia come questa è da ammirare”. Nei giorni scorsi le due associazioni, con l’aiuto di altri comitati della zona, avevano istituito ronde cittadine per evitare episodi di sciacallaggio nelle case inagibili a causa dell’acqua e si erano prodigate, fin dalle prime ore di venerdì, portando viveri di prima necessità, medicine chi era rimasto colpito dalla bomba d’acqua. In cinque giorni sono stati consegnati oltre 200 kg di pane, 500 di acqua, 200 di latte e centinaia di pasti caldi messi a disposizione da alcuni ristoratori della zona.