PCI ATTACCA: ENNESIMO SDOGANAMENTO EVERSIONE SU TERRITORIO

L’atto si commenterebbe da solo ma visto che le persone di Anzio e dell’intero Paese soffrono di improvvise amnesie ricordiamo brevemente di chi si tratta: militante del Msi, appare implicato in tutte le più importanti vicende della strategia della tensione, quella che doveva impedire una svolta in senso democratico e progressivo del nostro paese, incarnata dalle sinistre e dal movimento giovanile. Delle Chiaie risulta coinvolto nelle indagini per la Strage di Piazza Fontana, di alcuni treni, fu amico e sodale di Valerio Junio Borghese, quello del tentato golpe del 1970, di cui fu accusato di esserne parte. Visse a lungo in Cile da fedele sostenitore della sanguinaria dittatura di Pinochet di cui fu amico e ammiratore, così come fu a lungo attivo nella Spagna di Franco. In Sud America, Delle Chiaie fu attivo nei gruppi paramilitari boliviani e partecipò al golpe militare del 1980. Ebbe ruoli simili anche in Argentina, da cui si rifugiò in Venezuela dove si fece arrestare dalla polizia italiana nel 1987, riuscendo sempre a godere di favori quanto meno sospetti da parte di alcuni settori degli apparati dello stato. Delle Chiaie rappresenta il peggio della destra eversiva del nostro paese, ospitarlo in un incontro pubblico è l’ennesimo cedimento al revisionismo più becero, il quale caratterizza da decenni chi governa la città di Anzio. Questo episodio rischia di sfregiare ancora di più la nostra città Medaglia D’Oro al Merito civile per le sofferenze indicibili e i danni subiti durante la Seconda Guerra mondiale voluta dai nazifascisti ai quali Delle Chiaie si richiama. Dopo le provocazioni di Casapound, le visite al Campo della Memoria di sindaci e assessori, ecco un altro scempio, a pochi giorni dal conferimento della cittadinanza onoraria a Roger Waters, il cui padre immolò la propria vita per la libertà dal fascismo e per la pace. Lontani sono i tempi in cui la cittadinanza anziate respinse Almirante impedendogli un comizio in Piazza Pia. Ormai pochissimi conservano memoria del glorioso comandante Partigiano anziate Vittorio Mallozzi, degli antifascisti, sempre cari alle persone per bene, come Francesco Conte e Mario Battistini, di Pasquale Capomaggi morto in un capo di concentramento, delle nostre nonne che proteggevano gli ebrei dai tedeschi… è ora di dire basta. No a Delle Chiaie!”. Vedremo dunque cosa risponderà l’area di destra che è da sempre radicata con forza nella storica città marittima della provincia di Roma.