TENTA RAPINA IN MINIMARKET ARMATO: DOPO COLLUTTAZIONE IN MANETTE

I due hanno continuato a rallentarne la fuga e non si sono intimoriti neanche quando il rapinatore ha cercato di armare la pistola, per rendere ancora più incisive le sue minacce e riuscire a fuggire. Ne è nata una violenta colluttazione, nel corso della quale il rapinatore ha affrontato i due con pugni e calci, senza riuscire però ad avere la meglio. In suo aiuto è arrivato a quel punto un complice, rimasto fino ad allora all’esterno, che dopo aver cercato di dar manforte al suo socio è poi fuggito. L’arrivo immediato di una pattuglia del Commissariato Prenestino ha messo definitivamente fine al tentativo del rapinatore di dileguarsi. I poliziotti hanno recuperato una pistola, risultata una replica dell’arma in dotazione alle forze dell’ordine, della quale il giovane, all’arrivo degli agenti, aveva cercato di sbarazzarsi gettandola in terra a qualche metro di distanza. Condotto presso il Commissariato Prenestino, è stato identificato per T.Z., di 41 anni. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per rispondere di rapina aggravata ed associato presso il carcere di Regina Coeli.