LAZIO, FINGENDOSI UN CLIENTE RAPINA GIOIELLERIA A PRIMAVALLE

Fingendosi un cliente con notevoli disponibilità economiche il malvivente è entrato nella gioielleria, manifestando il proprio interesse per un orologio di una nota marca, di grande valore. Il titolare si diceva dispiaciuto, in quanto sprovvisto in qual momento di quel tipo di prodotto; ha mostrato però al cliente altri modelli peraltro altrettanto costosi. A quel punto l’uomo ha detto di voler valutare ancora l’acquisto ed è uscito. Dopo circa un’ora si è ripresentato. In apparenza fortemente interessato ad un orologio, il “finto cliente” otteneva il permesso di “provarselo”. Appena indossato il prezioso oggetto, ha minacciato il titolare del negozio di non far scattare l’allarme, di non chiamare la Polizia e di aprire immediatamente la porta d’uscita. Intimorito e spaventato l’uomo ha “accolto” le sue richiesto aprendo la porta. In pochi minuti comunque gli agenti del Commissariato Aurelio, avendo appreso la nota di quanto appena accaduto dalla Sala Operativa, hanno effettuato una battuta della zona riuscendo ad individuare e bloccare il rapinatore. L’uomo, fermato in via di Boccea, al momento del controllo aveva al polso l’orologio in questione, proprio quello rubato dalla gioielleria, a cui successivamente è stato restituito. A.N., 37enne romano, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato pertanto accompagnato negli uffici di Polizia e arrestato per il reato di rapina.