ROMA, ARRESTO PER 4 PUSHER, FRA LORO IL FORNITORE DEL GIOVANE MORTO IL 2 DICEMBRE

Lo stesso giorno, giunsero in ospedale altre tre persone per intossicazione da oppiacei. Dalle indagini dei Carabinieri è emerso che la vittima, il giorno della sua morte, aveva acquistato lo stupefacente killer da un compaesano di 35 anni, tra gli odierni arrestati. Grazie ai pedinamenti e a mirate indagini tecniche i militari sono riusciti a ricostruire una rete di 4 spacciatori. I quattro spacciatori in questione negli ultimi anni si sono accaparrati il monopolio dello spaccio di eroina nel comune di Tivoli e zone limitrofe. Tra loro c’era un tacito accordo e collaborazione visto che, quando uno era “scarico”, indirizzava gli acquirenti agli altri. Si erano proprio spartiti le aree di competenza: Tivoli e Villa Adriana, Tivoli Terme e Villalba, Vicovaro e Castel Madama. Spicca su tutti la figura di colui che tutti conoscono come ‘Diavoletto’, il quale fissava i suoi appuntamenti per vendere l’eroina nei pressi dell’ospedale di Tivoli e del municipio. Nel corso delle indagini, sono stati sequestrati quasi 100 g di eroina. Inoltre, uno dei pusher destinatari dell’odierna ordinanza si trova già in carcere perché arrestato sempre nel corso dell’indagine, trovato in possesso di oltre 10 dosi di anfetamina.