ANZIO, ATTACCO DELLA SINISTRA SUL TEMA “DELLE CHIAIE”

Tutto si evince da un comunicato piuttosto esaustivo: “Tutti i cittadini democratici ed antifascisti di Anzio rappresentati dai partiti e dalle associazioni che firmano questo appello, si dichiarano annichiliti per la concessione fatta al noto terrorista fascista Stefano Delle Chiaie della Sala Consiliare del Comune per una sua personale iniziativa. Non sappiamo, scrivono i suddetti partiti, al momento, quali siano i rapporti che questo signore intrattiene con il governo della città ne quale sia la natura dell’iniziativa; sappiamo però che costui è stato imputato nei processi per le stragi di Piazza Fontana, di piazza della Loggia, della Stazione di Bologna e resta un protagonista negativo delle vicende più buie e dolorose della storia del Paese. Solo pochi giorni fa il Sindaco ha festeggiato nella Sala Consiliare la cittadinanza onoraria concessa a Roger Waters in quanto figlio di un caduto dello sbarco di Anzio che, preme ricordarlo, fu effettuato per cacciare i nazisti ed i fascisti loro servi dal nostro Paese. È inconcepibile che quello stesso Sindaco conceda la stessa Sala Consiliare a chi del fascismo ha fatto la sua bandiera infligendo all’Italia altri e gravi orrori. Sappia il Sindaco che i Democratici ed Antifascisti di Anzio, tra i quali per storia personale anche lui dovrebbe riconoscersi, non permetteranno che si compia questo oltraggio alla città e chiedono un immediato atto di coerenza e rispetto.”