FIUMICINO, CHIODI, FERRERI E GAUDIELLO ABBANDONANO L’ASSISE: TRA L’OPPOSIZIONE E’ POLEMICA

L’interruzione non avrebbe permesso al consiglio comunale di discutere importanti documenti sulla salute e l’inquinamento ambientale poi approvati. I tre, secondo la minoranza, “erano contrari all’iniziativa del sindaco, proposta dai gruppi di centrodestra nelle apposite commissioni, di devolvere il fondo giovanile per le persone colpite dall’alluvione. 
Avrebbero potuto benissimo chiarire la loro posizione nella riunione di maggioranza senza questa protesta così palese. Così facendo hanno dimostrato al contrario scarsa responsabilità e senso istituzionale, palesando forti crepe nella maggioranza. Seppur importante sostenere l’imprenditoria giovanile, afferma l’opposizione, riteniamo che in un momento difficile per Fiumicino, con molti nostri concittadini in ginocchio, sia giusto investire il fondo giovani per le famiglie che hanno subito danni a seguito dell’alluvione: 250mila euro non sono nulla per rilanciare il lavoro ma possono dare una grossa mano a chi ha subito danni e perdite ingenti.” A parlare è il consigliere William de Vecchis, che ha poi concluso la sua arringa affermato di voler sostenere “l’iniziativa del sindaco, proposta dal centrodestra nelle commissioni competenti, e ci troviamo costretti a sottolineare l’atteggiamento infantile dei consiglieri Chiodi, Ferreri e Gaudiello in un momento in cui la città avrebbe al contrario bisogno di maturità e serietà.”