LATINA, CORTEO USB PER RIVENDICARE PIANO INVESTIMENTI SUI SERVIZI SANITARI

Come ha spiegato Sabino Venezia, dell’Usb sanità, la protesta è nata perché risulta improbabile la realizzazione dei correttivi individuati dall’Unità di Crisi, riunita dal nuovo Direttore della ASL di Latina, Michele Capogrossi, dopo i gravi casi di aggressione del personale del Pronto Soccorso dell’ospedale Goretti.  “L’apertura odierna della Casa della Salute a Sezze – ha dichiarato il sindacalista – che di fatto ha già perso i suoi 50 posti letto ed ora funziona solo come poliambulatorio, non è certo la soluzione che i cittadini della provincia di Latina si aspettano dalla Regione Lazio. Per meglio affrontare questo momento di crisi il Direttore Generale si è formalmente impegnato ad aprire un confronto con l’USB ed i lavoratori e le lavoratrici del Goretti. A partire dalla prossima riunione del 6 marzo, alla quale arriveremo con un pacchetto di proposte articolate e concrete sulle quali ci aspettiamo altrettanta concretezza”.