ROMA, CROCE ROSSA: USB SOSTIENE PRECARI IN CIMA A IMPALCATURE VIA RAMAZZINI

“Questi sono gli effetti della privatizzazione della CRI, imposta dal decreto n° 178/2012 fortemente voluto dagli attuali vertici dell’Amministrazione – denuncia Massimiliano Gesmini,  della USB Pubblico Impiego – effetti che l’USB aveva previsto fin dall’inizio e che da qui a breve produrranno migliaia  di licenziamenti. Soprattutto tra il personale a tempo determinato, che invece rivendica giustamente il diritto ad un lavoro stabile dopo anni e anni di precarietà”. “L’USB è a fianco dei lavoratori del CEM  – afferma Gesmini – e sostiene con forza le lotte di chi si oppone con decisione alle politiche di tagli e di smantellamento della Pubblica Amministrazione, operate in nome del mercato e del profitto anche in settori come quello in cui opera la CRI. Continueremo la battaglia per la ripubblicizzazione di tutta la CRI, compresi i Comitati Locali e Provinciali”,  conclude il rappresentante USB.