ROMA, BANDA DEL RAME ALLA STAZIONE DI “ITALIA 90”. 4 IN MANETTE, 2 DENUNCIATI

I Carabinieri della Stazione Roma Ponte Milvio, nei giorni scorsi, avevano notato un ingiustificato viavai dallo scalo ferroviario, da anni non più attivo, ed hanno predisposto un servizio di osservazione per gli spostamenti della banda. In piena notte, è stata riscontrata un’Alfa 33 che percorreva via monti della Farnesina con a bordo i 4 romeni, che una volta fermatisi nei pressi dei binari hanno iniziato a caricare del materiale in auto. A quel punto sono intervenuti i Carabinieri che, dopo averli identificati, li hanno scoperti in possesso di 500 kg di rame. I ladri sono stati accompagnati in caserma e, dalle immediate indagini,  è stato scoperto che la refurtiva era destinata all’imprenditore romano, di 35 anni, titolare di una società che si occupa di commercio di materiale ferroso e metallico. Nella sua azienda, in zona Nomentana, sono stati rinvenuti 50 kg di rame di presunta provenienza illecita e dalla documentazione contabile è emerso che l’imprenditore aveva già acquistato oltre 4 tonnellate di rame per un valore di 10mila euro. La refurtiva è stata interamente sequestrata e gli arrestati, accusati di  furto aggravato, sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il proprietario dell’autovettura è stato denunciato per favoreggiamento.