ROMA, PROVVEDIMENTI RESTRITTIVI PER DUE ITALIANI DI 37 E 59 ANNI

Mentre svolgevano i consueti servizi di controllo del territorio i poliziotti sono stati allertati in piazzale Valerio Massimo, da un uomo che, in stato di agitazione, ha raccontato di aver avuto una lite con altre due persone, ancora presenti sul posto. I poliziotti, dopo aver riportato la calma, hanno comunque deciso di procedere ad un controllo accurato nei confronti dei tre. Al termine degli accertamenti, i due soggetti M.P. e C.C., rispettivamente di 37 anni e 59 anni, sono risultati aver precedenti di Polizia e con provvedimenti di arresto a carico: il primo emesso dal Tribunale di Brindisi e l’altro da quella di Firenze. Inoltre, a carico di M.P., i poliziotti hanno proceduto alla notifica dell’avviso orale emesso dal Questore di Bari. Al termine delle operazioni, i due sono stati arrestati e accompagnati presso la casa Circondariale di Rebibbia. M.P. dovrà scontare una pena in quanto contravventore al foglio di via obbligatorio mentre C.C. sconterà 8 mesi di reclusione per insolvenza fraudolenta.