ROMA, IN MANETTE PER COLTIVAZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Sottoposti ad un controllo i due sono stati trovati in possesso di alcune dosi di marijuana. Con la conseguente perquisizione domiciliare, gli uomini dell’Arma hanno trovato in un manufatto di pertinenza della casa del 60enne, una serra ben attrezzata dove la coppia di “coltivatori diretti” curava personalmente lo svezzamento delle piante di cannabis indica. All’interno del casotto è stata sequestrata tutta l’attrezzatura di aerazione e di illuminazione studiata ad hoc per l’ottimale crescita delle piante, bilancini di precisione, fertilizzanti, terriccio, vasi e semi di cannabis. Nel corso delle perquisizioni sono stati recuperati, complessivamente, oltre 320 grammi di marijuana, già essiccata e suddivisa in singole dosi pronte per essere vendute, e 300 euro in contanti ritenuti provento della loro illecita attività. I compari dal “pollice verde”, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati collocati agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni in attesa del processo.