LAZIO, ARRESTATO PER TRATTA DI ESSERI UMANI LATITANTE ROMENO

Le ragazze una volta giunte in Spagna invece venivano costrette con violenza e minacce a prostituirsi e a versare all’organizzazione i proventi del meretricio. I Carabinieri della Stazione di Cesano hanno effettuato numerosi servizi di controllo e pedinamenti dei parenti del ricercato finché ieri sera l’hanno visto rientrare a casa di una cugina che abita nei pressi della stazione ferroviaria di Cesano. All’alba è scattato il blitz. Il ricercato ha tentato di fuggire dalla finestra ma quando si è accorto che la casa era circondata dai Carabinieri non ha più opposto alcuna resistenza. Dopo avergli notificato il mandato di arresto europeo, il 38enne è stato tradotto presso il carcere di Rebibbia e sarà estradato nelle prossime settimane in Romania, dove sconterà la pena.