ARDEA, OTTANTENNE EVASORE INCASTRATO DALLA GDF

Dalle indagini della Guardia di Finanza, attraverso la ricostruzione dei soli ultimi 10 anni, emerge come l’uomo abbia accumulato introiti in contanti pari a 3,3 milioni di euro. L’ottantenne era già stato denunciato nel giugno 2013 sempre per omessa dichiarazione dei redditi. Il proseguimento delle indagini, ad opera della Compagnia di Pomezia con la direzione della Procura della Repubblica veliterna, ha poi consentito l’emissione di una misura di prevenzione patrimoniale consistente nel sequestro di beni per un valore di 15 milioni di euro e, precisamente, 47 immobili, tra Ardea e Roma – Tor Vergata, oltre a 3 automobili, un ciclomotore e un camper. Ora, con un provvedimento di confisca dei beni in sequestro, l’intero patrimonio è divenuto di proprietà dei contribuenti e potrà essere destinato a finalità sociali.