ROMA, INTENSIFICATI CONTROLLI ANTIBORSEGGIO: 17 GLI ARRESTI

In particolare, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino hanno arrestato due cittadini romani, di rispettivamente di 41 e 55 anni, con precedenti, che all’interno del parco della Resistenza dell’8 Settembre, hanno sfilato il portafogli con 50 euro ad una turista colombiana. Due cittadini romeni di 17 e 21 anni, sono stati arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, che li hanno sorpresi all’interno di un ristorante di piazza di Spagna, subito dopo aver sfilato l’I-Phone ad un turista cinese intento a mangiare. I Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno arrestato un 36enen cittadino romeno, che a bordo del bus 64, all’altezza di della fermata via di Porta Cavalleggeri, ha sfilato il portafogli dalla borsa di una turista giapponese. In via Giolitti, nei pressi dello scalo ferroviario Roma Termini, i Carabinieri della Stazione Piazza Dante hanno arrestato un cittadino palestinese di 38 anni ed uno siriano di 37 anni,  che hanno rubato la borsa con 2500 euro in contanti ad una turista turca. I Carabinieri del Nucleo Scalo Termini invece hanno arrestato due  cittadini romeni, di 33 e 40 anni, che a bordo del bus 64, all’altezza della fermata Largo di Torre Argentina, hanno alleggerito una  turista polacca del portafogli contenete 20 euro. Due cittadini algerini di 50 e 54 che in piazza Maggiore, a bordo di un bus hanno sfilato lo smartphone ad un turista straniero. Una coppia di cittadini cubani, lui di 42 anni e lei di 21 anni, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina, che li hanno sorpresi in via della Maddalena, al Pantheon, dopo aver rubato uno zainetto ad un turista danese. Gli stessi Carabinieri, poco dopo hanno arrestato anche un cittadino marocchino, di 28 anni, che all’interno della fermata metropolitana “Spagna” ha sfilato lo smartphone ad una 20enne romana. Infine, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro, in via del Plebiscito hanno arrestato tre cittadini romeni che a bordo del bus 40, hanno sfilato il portafogli ad un turista straniero. In tutti i casi la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata alle vittime. I sedici manolesta arrestati dai Carabinieri sono stati trattenuti nelle rispettive caserme, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dovranno rispondere di furto aggravato mentre il minorenne è stato associato al centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli.