ROMA, SEI CONDANNE E UNA DENUNCIA PER SPACCIO E DETENZIONE DI STUPEFACENTI

Il primo ad essere bloccato è stato un 20enne della Sierra Leone, L.T., sorpreso a spacciare in Circonvallazione Casilina; perquisito aveva indosso oltre 30 grammi di marijuana. In Piazzale Prenestino è stato invece individuato T.S., 41enne del Gambia; l’uomo ha cercato di eludere il controllo ma è stato raggiunto e trovato in possesso di 230 grammi di marijuana. Altri 2 cittadini Gambiesi sono stati invece arrestati in via Prenestina e in via dei Meli; nella circostanza l’esito di un controllo su strada ha permesso agli agenti di bloccare un pusher con indosso diverse dosi di eroina. J.E., di 29 anni, ha poi “condotto” gli investigatori dal suo fornitore. Quest’ultimo, K.Y., suo connazionale di 39 anni, nascondeva all’interno del sua abitazione altri 50 grammi di eroina, materiale per il confezionamento della sostanza, taccuini con nomi e cifre, il tutto riconducibile all’illecita attività; recuperati inoltre 20.000 euro in denaro contante, provento dello spaccio. Bloccato invece dopo un breve inseguimento su via Casilina K.I., 20enne senegalese.  Il giovane, fermato per un controllo, ha aggredito una poliziotta salendo poi a bordo del treno locale appena partito; alla fermata di via Filarete non ha però potuto più sottrarsi alla Polizia. Perquisito, è stato trovato in possesso di diverse dosi di eroina. Un’altro 20enne del Senegal è stato invece fermato a vicolo del Mandrione; nella circostanza il pusher è stato sorpreso proprio durante uno scambio droga-denaro con un giovane cliente. Sequestrati nell’occasione altri 35 grammi di eroina. Per i 6 è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Processati con rito direttissimo sono stati tutti condannati con pene fino ai quattro anni di reclusione. Denunciata inoltre in stato di libertà una 39enne tedesca trovata in possesso di alcuni grammi di marijuana e nandrolone.