ROMA, ANNUNCIA VENDITA DI BOMBA A MANO: POLIZIOTTO SI FINGE ACQUIRENTE E LO ARRESTA

E’ accaduto a Roma, nei giorni scorsi: quando il Dott. Edoardo Calabria, dirigente della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, ha notato su un noto sito di annunci online l’offerta di vendita di una “bomba” a mano, con tanto di specifiche relative al prezzo d’acquisto ed alle modalità di consegna: prezzo di euro 100 trattabile, ritiro a Roma o con spedizione. Il tutto affiancato da foto dell’ordigno. Colpito dall’annuncio, il dottor Calabria, fingendosi interessato all’acquisto, ha dunque contattato direttamente il venditore e ha fissato un appuntamento con lo stesso nel piazzale antistante un noto centro commerciale della zona nord della Capitale per procedere all’ipotetico acquisto.  A recarsi all’appuntamento gli agenti della Squadra Investigativa della Divisione Amministrativa che hanno individuato l’inserzionista. L’uomo aveva con sé, all’interno di una busta, una bomba del tutto identica a quella della foto dell’annuncio, all’apparenza completa di ogni sua parte, con la presenza sul guscio di un foro di circa un millimetro e di un peso tale da far desumere che fosse piena di polvere presumibilmente esplosiva. L’uomo è un 42enne romano che lavora per una ditta di traslochi; agli agenti ha riferito di aver ricevuto  in regalo l’ordigno da un’anziana signora, proprio nel corso di un trasloco, appartenuto, a dire della donna, al defunto marito ex militare.  La bomba è del tipo SCRM, ordigno di natura bellica, la cui messa in vendita, cessione, detenzione nonché porto in luogo pubblico o aperto al pubblico sono espressamente vietati dalla legge. L’uomo è stato tratto in arresto e domani mattina sarà giudicato con rito direttissimo.