ROMA, LE PRESCRIVONO UN CALMANTE, ABORTISCE AL SETTIMO MESE

La giovane donna, una 34enne madre di altri due bambini, chiede di sapere se si sia trattato di una tragica fatalità o di un errore del medico che ha prescritto il calmante. Tramite il suo avvocato la donna ha presentato in Procura un dettagliato esposto. Saranno i magistrati di piazzale Clodio a stabilire se ci siano o meno eventuali responsabilità sanitarie. Intanto la Procura ha aperto un fascicolo d’indagine, attualmente contro ignoti, contestando il reato di aborto colposo.