OSTIA, MALTRATTA LA CONSORTE E VIENE ARRESTATO DALLA POLIZIA

Rientrata dal lavoro insieme al figlio più piccolo, la donna è stata affrontata dal consorte che con violenza l’ha colpita al viso con due pugni. Caduta in terra a ha sbattuto la testa e si è procurata delle fratture ed una vistosa ferita al capo. Quando gli agenti sono arrivati in via Cristoforo Colombo all’altezza di Tor dè Cenci, i figli minori erano chiusi in una stanza dall’interno e la madre si era nascosta in giardino. P.D. 41enne, non si è mostrato pentito delle sue azioni ed ha cercato di giustificare il suo gesto riferendo con freddezza agli agenti del Commissariato Lido, che non sopportava più che la moglie rientrasse a casa ubriaca. La violenza era stata spesso protagonista nelle liti coniugali dei due stranieri ma la moglie, per evitare che i figli perdessero la figura paterna, ha spiegato agli agenti di aver sempre evitato di denunciare i maltrattamenti e le botte ricevute. Per i colpi ricevuti nella circostanza la donna, medicata presso l’Ospedale di Ostia, ha riportato numerose fratture maxillo-facciali. L’uomo, accompagnato negli uffici del Commissariato, è stato arrestato per rispondere di lesioni gravi e maltrattamenti in famiglia. L’arresto è stato convalidato con divieto di avvicinamento alla casa familiare.