ROMA, IL MATCH TRA GIALLOROSSI E JUVE SOTTO LA LENTE DI INGRANDIMENTO

In primo luogo è stata chiarita la situazione sulle criticità ambientali prevedibili rispetto all’evento, focalizzando l’attenzione sui recenti fatti del 3 maggio ultimo scorso e sul significativo numero di pubblico previsto, circa 60.000 spettatori, di cui 1.100 ospiti nonché sulle modalità di arrivo allo stadio di questi ultimi. Nella pianificazione dei dispositivi di sicurezza, sono stati affrontati tutti i dispositivi relativi all’accoglienza, l’orientamento, il controllo e la sicurezza dei tifosi della Juventus che raggiungeranno la Capitale a bordo di pullman turistici e mezzi propri. Al fine di garantire l’arrivo in condizioni di sicurezza nei pressi dell’impianto sportivo della tifoseria juventina, sono stati individuati gli itinerari attraverso i quali sarà possibile raggiungere i tre punti di raccolta: Saxa Rubra per i tifosi della Juventus provenienti dai caselli Roma Nord e Roma Ovest, Stazione Tiburtina – Largo Guido Mazzoni per i tifosi della Juventus residenti nella Capitale, Via Schiavonetti per i tifosi della Juventus provenienti dai caselli Roma Sud e Roma Est. Da questi ultimi punti di raccolta attivi alle ore 14.00 di domani i tifosi bianconeri saranno accompagnati allo stadio a bordo di mezzi ATAC messi a disposizione dell’azienda di trasporto pubblico su richiesta dell’Ufficio di Gabinetto del Questore e debitamente scortati da personale delle Forse dell’Ordine. Inoltre, ricordando che l’apertura dei cancelli dell’impianto avverrà alle 15.45, è stata anche pianificata la disponibilità di circa 530 stewards. Infine con il contributo dei rappresentanti della Polizia di Roma Capitale, è stato definito il piano per la mobilità dell’area interessata dall’appuntamento sportivo.