ARDEA, DESERTA PER LA TERZA VOLTA LA COMMISSIONE BILANCIO

 Con rammarico il presidente Acquarelli, constatata l’assenza del numero legale, ha dichiarato deserta la commissione e chiuso i lavori. Presenti l’assessore Petricca ed il dirigente Mazzone, che tuttavia non contano ai fini della maggioranza richiesta, solo il consigliere Corso è riuscito a firmare, sul filo di lana, la sua presenza. Come ricorderanno i lettori, proprio per la mancata riunione della commissione, il capogruppo FI Acquarelli, anche presidente della commissione stessa, aveva chiesto ed ottenuto dal Consiglio comunale dello scorso 8 maggio il rinvio del punto all’ordine del giorno che prevedeva la discussione e l’approvazione del bilancio consuntivo 2013. Questa mattina era atteso anche il Sindaco Luca Di Fiori che ha tenuto per se la lega ai tributi e in quanto responsabile di questo aspetto, avrebbe dovuto discutere in commistione della spinosa questione AIPA, questa oggetto di interrogazione e controversie in seno al Consiglio comunale del 17 Aprile. Anche in quella occasione il presidente Acquarelli chiese e ottenne di poter discutere la questione in commissione. Ad Aipa S.p.A. Il comune di Ardea ha affidato l’attività di accertamento e relativa riscossione ordinaria e coattiva dell’ICI e della TARSU, oltre che l’attività di riscossione coattiva delle altre entrate patrimoniali e delle sanzioni amministrative. Le attese del tesoriere comunale sono rimaste deluse e la minoranza ha per questo presentato al Sindaco una interrogazione per ottenere chiarimenti. Il presidente Acquarelli, lasciando la sala, ha dichiarato che “a questo punto non resta che portare in aula la discussione”.