NETTUNO, GIUNGE ALLA QUINTA EDIZIONE LA FESTA DELLO SPORT

L’Amministrazione Comunale, da sempre attenta e sensibile alla promozione e divulgazione delle discipline sportive tra i bambini e i ragazzi delle scuole e fra i giovani , ha organizzato la Festa dello Sport, in collaborazione con il C.O.N.I., rappresentato dal referente territoriale Mauro Simonetti, per far conoscere ai cittadini le discipline che praticano società e associazioni territoriali. All’evento parteciperanno atleti di fama nazionale ed internazionale, oltre al Presidente Regionale del C.O.N.I. Riccardo Viola. La Festa dello Sport si aprirà domani mattina con il taglio del nastro dal parte del pluripremiato campione olimpico di Nettuno, Francesco D’Aniello, mentre nella giornata di sabato interverranno alla manifestazione l’ atleta pluridecorato delle Fiamme Ore, Fabio Fusi, campione di nuoto gran fondo, accompagnato dai rappresentanti delle FFOO Giovanni Lo Pinto e Francesco Zocco ed il campione mondiale di pugilato Silvio Branco. Sabato mattina un altro importante evento dedicato ai bambini delle scuole elementari: le Mini Olimpiadi. Questa manifestazione si terrà all’interno dello Stadio Steno Borghese dalle 9 alle 12.30 e vedrà i bimbi cimentarsi in una serie di giochi a circuito. Al termine i partecipanti verranno premiati dal Presidente del Consiglio Comunale Gianluca Franco e dall’Assessore allo Sport e Spettacolo Luigi Visalli. “Lo sport è uno dei momenti di vera e sana aggregazione soprattutto per i più giovani – dichiara il Sindaco Alessio Chiavetta. Questa Amministrazione ha sempre promosso eventi sportivi anche di calibro internazionale per i quali abbiamo provveduto ad ospitare centinaia di atleti ogni anno, ponendo Nettuno sul podio della Città per l’attenzione alle attività sportive, non solo per i grandi, ma anche – conclude il primo cittadino –per i più piccoli”. “Considero la Festa dello Sport e le Mini Olimpiadi due eventi fondamentali – ha dichiarato l’Assessore Luigi Visali – perché coinvolgono bambini e ragazzi delle scuole. L’evento delle Mini Olimpiadi iniziò come progetto di un unico circolo scolastico, ma solo successivamente con il coinvolgimento dell’Amministrazione l’evento ha assunto dimensioni più impostante, coinvolgendo un numero sempre maggiore di alunni. Nostra intenzione è quella di diffondere la cultura dello sport tra le giovani generazioni.