CERVETERI, IL COMUNE CERCA LA MIGLIORE DITTA EUROPEA PER IL PORTA A PORTA

0
105

“Nel nostro programma di governo è contenuto un impegno chiaro – ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – cioè l’estensione del servizio di raccolta differenziata porta a porta a tutto il territorio comunale, frazione per frazione. Non è un caso se ci siamo rivolti per la stesura del bando al miglior ente di ricerca in tema di gestione dei rifiuti presente sul mercato, cioè la E.S.P.E.R. Il lavoro prodotto incarna esattamente le convinzioni della nostra Amministrazione e, il servizio che prenderà via a Cerveteri al termine delle gare, terrà conto non soltanto dei risultati da raggiungere, ma anche dei costi. Per questo, tra le altre cose, il nuovo servizio avrà dei meccanismi premianti per i cittadini che raccoglieranno e differenzieranno in modo responsabile i propri rifiuti”.
Il nuovo appalto riguarderà i servizi di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani con la metodologia porta-porta domiciliare, il trasporto e conferimento negli impianti di trattamento e smaltimento, lo spazzamento stradale e i servizi complementari connessi all’igiene urbana e ambientale. Il valore complessivo posto a base d’asta per i servizi descritti nel “Disciplinare tecnico prestazionale” per i sette anni di durata dell’appalto è pari a 31.193.036 EUR (IVA esclusa), di cui 22.017,20 EUR per costi scaturenti dalla valutazione dei rischi interferenziali non soggetti a ribasso d’asta. Il canone annuo che verrà riconosciuto per il primo anno è pari a 4.456.148 EUR (IVA esclusa), con eventuale ribasso offerto dal soggetto aggiudicatario. Il canone mensile per il primo anno sarà quindi di 371.345,66 EUR (IVA esclusa), con eventuale ribasso.
Il disciplinare di gara è estremamente dettagliato. Tra i vari requisiti minimi imposti dall’Amministrazione comunale di Cerveteri alle imprese, ricercate a livello dell’intera Unione Europea, che intendono partecipare alla gare è specificato che la ditta deve aver svolto con buon esito servizi di raccolta differenziata porta a porta per conto di Comuni con un popolazione non inferiore a quella di Cerveteri. È richiesta inoltre la dimostrazione delle esperienze maturate nel settore e negli appalti pubblici, nonché il possesso, o l’impegno ad acquisire a titolo definitivo prima della stipula del contratto, dei mezzi e dell’attrezzatura tecnica nuova di fabbrica idonea per lo svolgimento delle prestazioni contrattuali. L’offerta economicamente più vantaggiosa sarà individuata dalla Commissione giudicatrice nominata dalla stazione appaltante nel rispetto dell’art. 84, del D. Lgs. 163/2006, in base a precisi criteri di valutazione specificati nel bando. Tali criteri premieranno attribuendo un peso specifico consistente alle caratteristiche tecniche e qualitative, ridimensionando perciò il valore meramente economico del progetto. In tal modo l’Amministrazione comunale di Cerveteri punta a realizzare un servizio altamente efficiente, ad individuare soluzioni tecnologiche avanzate e perciò maggiormente indirizzate verso i principi della sostenibilità ambientale e dell’ecologia. Il termine per il ricevimento delle offerte è il 4 Agosto 2014.