ROMA, VIA PRENSETINA, RISSA FURIBONDA TRA STRANIERI: 3 ARRESTI E UNA DENUNCIA

All’arrivo delle pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma e della Compagnia Roma Casilina, i contendenti, due cittadini indiani di 27 e 36 anni, ed un cittadino nigeriano di 37 anni, si stavano ancora colpendo a vicenda con calci, pugni e con delle mazze di legno. I militari hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma e bloccare gli esagitati che, secondo quanto ricostruito, dopo un’iniziale discussione nata, per futili motivi, avevano iniziato improvvisamente a darsele di santa ragione. A terra, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato i bastoni in legno con cui i cittadini stranieri si stavano colpendo e, durante le perquisizioni personali, il cittadino nigeriano è stato trovato in possesso anche di un coltello di genere proibito. Dopo essere stati visitati nel pronto soccorso dell’ospedale Casilino, che ha emesso prognosi che variano dai 5 ai 7 giorni, i rissanti sono stati ammanettati e portati in caserma dove attenderanno di essere sottoposti al rito direttissimo. L’accusa per tutti è di rissa aggravata, mentre per il solo cittadino nigeriano è scattata anche la denuncia a piede libero per il possesso del coltello.