ARDEA, A FINE MESE APRIRANNO LE AREE ARCHEOLOGICHE COMUNALI

Di fatto l’occasione per testare questo lavoro di squadra sarà quella della festa patronale di San Pietro Apostolo per i prossimi 28 e 29 giugno. Ad ora hanno aderito le associazioni: Museo Lazio Virgiliano, Associazione Amici del museo Manzù, Contrada La Rocca, Pro Loco di Ardea, Partecipando e Informare. Ma altre associazioni possono prendere parte alle attività congiunte inviando una email di adesione – entro il prossimo 12 giugno – all’indirizzouff.stampa@comune.ardea.rm.it. L’obiettivo è quello di avviare un accordo per la realizzazione di una cabina di regia tra Comune e Sovrintendenza per la gestione del museo archeologico di via Laurentina e per il coordinamento delle visite guidate con la relativa manutenzione che saranno organizzate dalle associazioni. Tutto ciò porterà all’apertura di tutte le aree archeologiche e di un punto di informazioni turistiche sotto l’arco della porta, nel centro storico. “E’ un momento importante per la città – ha spiegato il sindaco di Ardea Luca Di Fiori – visto che abbiamo avviato un percorso partecipato e operativo per sistemare le straordinarie ricchezze del territorio e per renderle fruibili. Un conto sarà avviare la manutenzione dei percorsi e del museo, un altro, invece, sarà dare la disponibilità delle aree della città per eventi come concerti che possono arricchire le offerte culturali del territorio. Noi siamo a favore di attività del genere che finalmente siano messe a sistema e regalino ad Ardea quel giusto rilancio turistico”.