ALBANO LAZIALE, DISCARICA ABUSIVA: OTTO DENUNCE PER VIOLAZIONE LEGGE SU REATI AMBIENTALI

Il terreno privato di circa 50 mila metri quadrati, è situato in zona industriale ove l’elevato transito di mezzi pesanti non aveva nemmeno insospettito  i residenti. Le autorità sono intervenute ed hanno sorpreso sul fatto il gestore e gli operai della discarica mentre sversavano sul terreno i materiali di scarto, terra e calcinacci. Sono stati rinvenuti asfalti, guaine, plastiche, pneumatici, oli, e altro materiale per il quale è in atto un accertamento in merito alla conservazione ed il trattamento. Tutta l’operazione è stata filmata dai poliziotti nascosti tra la vegetazione circostante. Il tempestivo intervento delle forze dell’ordina si è concluso con l’identificazione anche l’autista del camion che scaricava sul terreno. Dai primi riscontri l’illecita attività di conferimento dei materiali potrebbe essere iniziata da oltre un anno. L’intera proprietà è naturalmente finita sotto sequestro penale cosi come decine di mezzi meccanici (escavatori, ruspe) presenti nell’area.  Inoltre, otto persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri in ordine alla violazione della legge sui reati ambientali, – discarica abusiva, smaltimento di rifiuti pericolosi – certificazioni false -tra cui anche i titolari di ditte subappaltatrici di lavori di scavo per conto di società di servizi.