APRILIA, TPL, L’AMMINISTRAZIONE CERCA UN PIANO DI OTTIMIZZAZIONE DEI SERVIZI

L’ente regionale, infatti, lo scorso 26 maggio ha annunciato ai Comuni un determinante taglio di budget per l’erogazione di servizi di tpl, da 70 milioni a 54 milioni di euro annui. Per scongiurare l’incubo di tagli verticali, l’Amministrazione Comunale apriliana sta proponendo il riordino e l’ottimizzazione del servizio, anche in un’ottica di ambito sovracomunale, che tenga in considerazione le reali esigenze della comunità apriliana, demograficamente cresciuta e dislocata anche in nuclei periferici ancora totalmente scoperti dal servizio. Per questo motivo, l’Assessore con deleghe di competenza Vittorio Marchitti ha convocato per il giorno 17 giugno i colleghi dei Comuni di Latina, Anzio, Nettuno, Cisterna, Albano, Ardea, Pomezia e Lanuvio per promuovere un tavolo tecnico-politico di lavoro che coinvolta le Amministrazioni che condividono interessi comuni di carattere sociale ed economico. «Abbiamo l’obiettivo – spiega l’Assessore Marchitti – di valutare all’interno di un sub ambito territoriale le possibili interferenze e sovrapposizioni dei servizi di trasporto sul territorio per ottenere, in questa fase di rimodulazione delle linee, una ottimizzazione dei servizi minimi per la collettività. L’Amministrazione Comunale ha già avviato uno studio di ottimizzazione del servizio di tpl e con i Comuni a noi limitrofi auspichiamo il massimo della collaborazione per una migliore soddisfazione delle utenze». Il 19 giugno, invece, l’Amministrazione ha convocato alle ore 17.30 in Aula Consiliare, i rappresentanti dei comitati di quartiere di Aprilia, nel corso di un vertice cui prenderanno parte anche i tecnici dell’Università La Sapienza di Roma. Nell’occasione verrà presentato un questionario sul tema che sarà poi somministrato on line alla cittadinanza, per beneficiare di un’analisi più completa dello stato attuale, che tenga conto delle esigenze reali dei cittadini.