ARDEA, CONSORZIO DI COLLE ROMITO IN RIVOLTA: “RISPETTARE GL IMPEGNI”

Alla Regione Lazio, invece, il consorzio chiede “il finanziamento di 930.000,00 € per la realizzazione della condotta dell’acqua potabile. Il presidente Romano Catino ci tiene a precisare sia al comune che alla regine che questi non sono capricci ma diritti fondamentali di ogni cittadino, diritti conclude per cui paghiamo le tasse”. I consorziati hanno inoltrato al commissariato di Anzio la richiesta di nulla osta per poter manifestare il giorno 6 luglio prossimo, con appuntamento al centro commerciale del comprensorio di Colle Romito per poi dare inizio alle ore 10.00 al corteo, che dovrebbe percorrere via Laurentina fino alla confluenza di via litoranea con la stessa via Laurentina per  ritornare al punto di partenza. Il presidente Romano Catini, ha comunque preso già delle iniziative per quanto riguarda il modo con cui viene gestita la raccolta dei rifiuti da parte del comune, come la lettera inviata al Prefetto di Roma, al vice sindaco nonché assessore all’ambiente, alla società concessionaria dell’appalto per la raccolta dei rifiuti Soc. Igiene Urbana Spa, servizi per l’ecologia, a Luca Scarpolini dirigente  al Rup Geom. Antonio Mirto  dell’ufficio Ambiente del comune e al comando della polizia locale. Il presidente Catini e il sig. Angelo Gerardo Telesca,  presidente del comitato circoscrizionale locale del consorzio, chiedono l’applicazione del contratto da parte della società appaltatrice. “Siamo, di nuovo a denunciare alle Autorità in indirizzo il permanere di una grave emergenza sanitaria – scrivono Catini e Telesca – a causa della non osservanza di quanto previsto dal contratto di appalto affidato alla Società Igiene Urbana sita in Via Leonardo da Vinci, 14 84018 Scafati (SA) nonché dall’appalto aggiuntivo Per. 5134 pag. 14 – scheda A1. Denunciamo inoltre prosegue il presidente nella missiva che suona più come una denuncia che come un semplice sollecito o richiamo, inoltre che non vengono rispettati sia i servizi previsti dai contratti d’appalto citati che gli accordi presi dal comune rappresentato dal Vice Sindaco ed assessore all’ambiente del comune di Ardea Avv. Alessandra Cantore, per la raccolta e smaltimento dei materiali di risulta da potature e sfalcio dei prati dei 2771 villini e relative famiglie come previsto dall’appalto affidato alla Società Igiene Urbana e Ordini di Servizio Prot. 1486 del 28.03.14 a firma del dirigente Arch. Luca Scarpolini e la comunicazione a firma del responsabile del procedimento Geom. Antonio Mirto del 15.04.14 ns. Prot. 160/14. Si trasmette anche alla polizia locale per i controlli di competenza”.