ANZIO, OSPEDALE RIUNITI AL COLLASSO. IL SINDACO BRUSCHINI ALLA ASL: “ESISTIAMO ANCHE NOI”

Vorrei sapere come mai all’Ospedale di Ariccia sono in servizio 15 ginecologi e ad Anzio e Nettuno soltanto tre..Come mai all’Ambulatorio di Marino lavorano tre ginecologi e per l’intero Ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno, per un utenza di 110.000 residenti che triplica durante l’estate, sono sempre in tre ad essere in servizio H24. Il Reparto di Medicina  è al collasso per carenza di personale così come Ortopedia, Pediatria, Radiologia, Ostetricia e non è più tollerabile che la Direzione dell’ASL, per le Città di Anzio e Nettuno, non rispetti il diritto alla salute dei cittadini sancito dalla Costituzione Italiana”. Così il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschini, interviene rispetto alle problematiche dell’Ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno che, per gravi carenze di personale, non è più in grado di assicurare prestazioni efficienti ai cittadini del territorio. “Manderò delle foto di Anzio alla Direzione ad Albano -conclude il Sindaco Bruschini -affinchè si ricordino che la Città esiste, tra l’altro da 2500 anni. Se non riescono a trasferire il personale necessario per il buon funzionamento del nostro Ospedale, ed a farsi carico della salute dei cittadini, cosa ci stanno a fare?Allo stesso tempo vorrei ringraziare gli  <gli infermieri ed i medici-eroi rimasti> che, nonostante la struttura sia al collasso, con la loro abnegazione e con il loro impegno, consentono ancora al nostro Ospedale di rimanere aperto ed in attività, anche se credo ancora non per molto”.