ARDEA, IL SINDACO DI FIORI: “DEPURATORE MONTAGNANO APERTO A BREVE, MA REGIONE GARANTISCA OPERE PUBBLICHE”

“Sia io sia il sindaco di Ariccia abbiamo ribadito la necessità di aprire nel più breve tempo possibile il depuratore di Montagnano. L’opera porterà un notevole vantaggio nella qualità delle acque che arrivano lungo il fiume Incastro e, dunque, al mare. Ho ribadito però alla Regione che il Comune di Ardea ha una convenzione con Idrica e che dunque questa stessa azienda dovrà gestire il depuratore. Sarà difficile trovare una soluzione se l’assessore regionale all’Ambiente Fabio Refrigeri non interviene a compensare Ardea con i dovuti finanziamenti già concordati. Ci sono in ballo ora una serie di ipotesi al vaglio sia di Idrica sia di Acea Ato 2 e spero si arrivi presto a una definizione. Incontrerò Refrigeri per definire tutti i progetti che dovranno arrivare ad Ardea, come il primo e il secondo lotto per la rete idrica a Montagnano, la sistemazione e l’ampliamento del piccolo depuratore delle cooperative di Montagnano, la sistemazione delle acque chiare del lungomare degli ardeatini, la messa in rete dei pozzi dell’acqua a Colle Romito, lo scolmatore di via Lazio e la riqualificazione del depuratore di via Bergamo per togliere il problema degli odori. L’unico finanziamento arrivato ad ora, dell’accordo degli 11 milioni di euro, è quello legato alle fognature sul lungomare degli ardeatini di 1 milione 860mila euro. A breve, invece, dovrebbe concretizzarsi il finanziamento di oltre tre milioni di euro per il collegamento delle reti fognarie di Montagnano, Villaggio Ardeatino e Villaggio Valle Gaia al nuovo depuratore. Sono certo che l’assessore Refrigeri rispetterà la volontà dei sindaci e della comunità di Ardea, per fare in modo di raggiungere questo grande obiettivo per quest’area che da tempo necessità di interventi del genere”.