ARDEA, BLITZ ANTI-ABUSIVI SULLE SPIAGGE: DUEMILA PEZZI SEQUESTRATI

A intervenire sull’arenile (dal consorzio La Sbarra al confine con Torvajanica) sono stati gli agenti della polizia di Stato, quelli della squadra nautica della stessa polizia, gli agenti della polizia locale di Ardea e la Capitaneria di Porto di Torvajanica. Un quarantenne marocchino è stato denunciato per commercio abusivo: è stato sorpreso mentre stava trainando uno dei suoi carrelli con la merce. Alla vista delle forze dell’ordine sperava di farla franca esibendo alcuni documenti, ma non aveva titoli per vendere in spiaggia (per farlo è necessaria una particolare autorizzazione da parte del Comune). Il controllo è avvenuto durante la mattina di giovedì (dalle 7 alle 10.30) per cercare di dare meno disturbo ai bagnanti. Alla vista delle forze dell’ordine – che hanno pattugliato il territorio e che erano tra loro in contatto via radio – alcuni venditori abusivi si sono dati alla fuga lasciando carrelli e merce lungo la spiaggia. L’attività interforze proseguirà nei prossimi giorni. “E’ un primo, ottimo risultato – ha spiegato il sindaco di Ardea Luca Di Fiori – frutto di una grande collaborazione che abbiamo con le forze dell’ordine e che ringrazio a nome della città. Non si ferma qui l’attività di questi controlli”.