LATINA, TENSIONE IN VIA RESPIGHI PER UNO SGOMBERO

Il decreto di sfratto riguardava un immobile del quartiere Q5, da due anni occupato abusivamente da 12 famiglie. L’associazione Valore Donna, intervenuta al fianco delle persone coinvolte, aveva chiesto al Comune una proroga dei termini in attesa e nella speranza di imminenti assegnazioni di nuovi alloggi popolari. Decisivo il parere del curatore fallimentare della Cep, Centro Europeo di Previdenza, proprietario dell’edificio intenzionato a metterlo in vendita.