LAZIO, CAPITANERIA DI PORTO: CONTROLLI COSTIERI INTENSIFICATI

Nell’ambito dell’attività operativa estiva, la Direzione Marittima del Lazio ha messo in atto un programma volto a rafforzare il dispositivo di controllo lungo gli oltre trecento chilometri di costa di propria giurisdizione, mediante la pianificazione di una campagna delle unità d’altura, la M/V CP 305 e la M/V CP 284, finalizzata al controllo della balneazione, del diporto ed alla vigilanza ambientale e della pesca anche nelle aree marine protette (Secche di Tor Paterno, Is. Ventotene e S. Stefano). L’operazione, che ha preso il via questa mattina con la partenza della M/V CP 305 dal porto di Civitavecchia e diretta a Ponza, vedrà il personale dipendente impegnato in controlli lungo tutta la costa, con particolare attenzione per quelle zone ove vi è un’ampia concentrazione di spiagge libere sprovviste di assistenza ai bagnanti, vale a dire Ostia, Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno, talvolta scenari di tragici incidenti. La Direzione Marittima del Lazio, che si era attivata mediante un’opera di sensibilizzazione alle pubbliche amministrazioni ha, a tal fine, ritenuto opportuno focalizzare i controlli in dette aree, prevedendo uno stazionamento continuo dell’unità navale negli orari critici per la balneazione. Controlli che si vanno ad aggiungere alle iniziative poste in essere dai Sindaci dei Comuni di Ardea e Pomezia, che in risposta alle sollecitazioni del Comandante della Capitaneria di porto di Roma, hanno attuato un sistema di presidio nelle zone maggiormente a rischio, incrementando l’assistenza con il contributo di associazioni di volontari della protezione civile, nonché tramite la predisposizione di un presidio medico dotato di ambulanza della C.R.I. nella spiaggia libera in località Torvaianica. Da alcuni giorni inoltre i principali uffici marittimi del Lazio rimangono aperti al pubblico anche nei giorni festivi. Dallo scorso 5 di luglio e fino al 24 di agosto, infatti, personale qualificato, dalle 08.00 alle 20.00, sette giorni su sette, presidierà gli uffici maggiormente interessati a soddisfare le esigenze dell’utenza balneare e diportistica; prevista, in tale ottica, anche l’apertura nei giorni festivi della Sezione staccata di Riva di Traiano a Civitavecchia, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30. Si raccomanda l’impiego del numero 1530 per le emergenze in mare che da quest’anno, anche in caso di chiamate da parte di utenze mobili, consentirà l’immediato contatto con le strutture periferiche del Corpo, garantendo un più immediato e mirato intervento.

“1530 il numero per le emergenze in mare”