APRILIA, DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRAPIANTI E DONAZIONE DI ORGANI, IL CITTADINO PUO’ INDICARE LA PROPRIA VOLONTA’ NEL DOCUMENTO D’IDENTITA’

Sui documenti d’identità dei cittadini interessati, pertanto, chi lo vorrà potrà far apporre la specifica dicitura “donatore di organi e di tessuti”. Allo scopo, l’Amministrazione ha predisposto le opportune direttive al Servizio Demografico e Statistico affinché, presso l’Ufficio Anagrafe dell’ente, nel momento in cui un cittadino maggiorenne chiede il rilascio della carta d’identità, vengano fornite tutte le informazioni sulla materia e venga ad esso sottoposto il modulo di manifestazione di volontà circa la donazione di organi e di tessuti che verrà poi inviato, a cura dell’ente, all’Asl. “La possibilità di prolungamento della vita o della restituzione della salute attraverso la pratica del trapianto di organi o di tessuti da donatori compatibili – ha detto il Sindaco di Aprilia Antonio Terra – rappresenta ormai da anni una delle eventualità più importanti offerte dalla scienza alle persone affette da patologie, talvolta anche gravi. Sempre più spesso, grazie alla cultura che viene affermandosi, i cittadini italiani si rendono disponibili a proporsi quali donatori, e le recenti direttive ministeriali coinvolgono i Comuni in pieno nell’attuazione della manifestazione di volontà dei donatori. La dicitura di donatore sui documenti d’identità dei cittadini interessati consente una più rapida individuazione dei donatori e snellisce l’iter nei casi di estrema urgenza”.