FROSINONE, ROMENA SIMULA RAPIMENTO PER LASCIARE MARITO, RINTRACCIATA

La donna, avendo fatto perdere le sue tracce la notte di sabato, aveva indotto la famiglia ad allertare i carabinieri per le ricerche. La 35enne, residente a Monte San Giovanni Campano, aveva fatto pervenire al cellulare del convivente un sms con la richiesta di un non precisato riscatto. Non prevedeva, però, di essere rintracciata dai militari su una nave, in un porto della Campania, e poi in un ristorante di Sperlonga. Qui la fuggitiva è stata identificata e ha confessato: si era inventata tutto per allontanarsi dal marito. E’ stata denunciata per simulazione di reato e procurato allarme.