LATINA, SOTTO SEQUESTRO LA KYKLOS. SI ATTENDONO RISULTATI AUTOPSIA

Il provvedimento comprende anche l’area esterna dell’impianto di via Le Ferriere, sopraggiunto tre giorni dopo la tragedia costata la vita ai due operai viterbesi, Fabio Lisei e Roberto Papini.Il provvedimento è stato preso per tutelare l’incolumità dei lavoratori in attesa degli esiti degli esami che l’Arpa Lazio e il Noe stanno effettuando.Dalle indagini sull’esalazione fatale, sono emerse intanto dei primi importanti responsi: sarebbero state trovate delle tracce di acido solfidrico, sostanza altamente tossica soprattutto se ad elevata concentrazione. In queste ore, intanto, il medico legale Fabrizia Faralli effettuerà l’autopsia sui corpi delle vittime.