NETTUNO, AL “SALUS” NO ALL’ABBANDONO DI CICCHE IN SPIAGGIA

Tra queste, a Nettuno, si sono tenute le giornate di “Ma il mare non vale una cicca?”, una campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette in spiaggia: allo stabilimento Salus i volontari dell’iniziativa hanno distribuito gratuitamente portacenere tascabili e lavabili, quindi riutilizzabili, invitando i fumatori ad utilizzare il portacenere anziché abbandonare la cicca in spiaggia. La campagna è promossa dall’associazione Marevivo in collaborazione con JTI, Japan Tobacco International, con il supporto del Sindacato Italiano Balneari, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e il sostegno del Corpo delle Capitanerie di Porto. “Anche il mozzicone di sigaretta è un rifiuto e come tale va correttamente smaltito – spiega l’Assessore all’Ambiente Giuseppe Combi – la campagna nazionale di ’Ma il mare non vale una cicca?’ eviterà che venga abbandonato in spiaggia un numero tale di sigarette che, se messe in fila, andrebbero a formare un ponte di 500 chilometri, lungo da Roma a Cagliari. Più volte ho ripetuto che per mantenere un ambiente pulito è necessaria la collaborazione di tutti: questo vale anche in spiaggia, dove vanno comunque adottate le normali regole della convivenza civile. Crediamo fortemente in iniziative di sensibilizzazione che coinvolgano cittadini e turisti: per questo motivo il Comune di Nettuno ha già dato la propria adesione per la campagna che si terrà nel 2015”.