VELLETRI, SCOPERTI 8 EXTRACOMUNITARI IMPIEGATI IRREGOLARMENTE IN UN AUTOLAVAGGIO: MULTATO TITOLARE

Gli stranieri, reclutati alle prime ore dell’alba sul litorale romano,  venivano impiegati in condizioni di totale sfruttamento, completamente in nero, privi di ogni sicurezza sugli infortuni, nonché delle elementari garanzie lavorative. Gli stessi, dopo 12 ore di lavoro, dopo essere stati riaccompagnati sul luogo di reclutamento, venivano retribuiti con circa 30 euro al giorno. Tra l’altro, durante il controllo gli Agenti ed i Finanzieri, hanno trovato un cittadino extracomunitario nascosto nel bagno privo del previsto permesso di soggiorno e  per il quale è stata avviata la procedura di espulsione. Nel corso del servizio sono emerse altre irregolarità ed il titolare dell’attività commerciale è stato sanzionato per una somma di circa tredicimila euro.