NETTUNO, CARLO EUFEMI SCRIVER AL SINDACO CHIAVETTA

“Sig. Sindaco, riscontro con stupore le reazioni scomposte ed evasive alle forti contestazioni in atto nei confronti della Sua Amministrazione. Lei evita risolutamente di rispondere nel merito delle accuse che le vengono rivolte, limitandosi ad esecrare forme e modalità della protesta.

Insomma, guarda il dito che la indica e non la luna. I problemi però restano tutti e sono evidenti ad ogni cittadino. Sono le stesse questioni che tutta l’opposizione ha sollevato da quando si è insediata la Sua Amministrazione e sono gli stessi temi che Le posi nella campagna elettorale che ci ha visti contrapposti. Lei non ha dato risposte allora, ha continuato a non darle e non le da nemmeno adesso.

Le ho chiesto più volte un pubblico confronto, me lo ha sempre negato. Può continuare ad ignorare la mia richiesta, sarà difficile però negare all’infinito i chiarimenti e le risposte che i cittadini, sempre più indignati e con sempre maggiore insistenza, Le chiedono.

I temi Lei li conosce bene, glieli ricordo:

    –         Buca di piazzale Berlinguer,il più importante danno del secolo.

    –         La  disastrosa e supercostosa Raccolta dei Rifiuti.

    –         Il Teatro incompiuto e chiuso,costato già oltre 2.000.000 di euro.

    –         La Casa di Riposo comunale Tosi abbandonata e destinata all’oblio.

    –         Il Cimitero Civile, lasciato senza rispetto per i defunti.

    –         Le Spese Folli per feste eventi spettacoli.

    –         I Suoi Rimborsi Spese per alberghi ristoranti e viaggi.

    –         I Bilanci Comunali sotto inchiesta della Magistratura Penale e Contabile.

    –         Le assunzioni e consulenze senza selezione pubblica.

    –         La Soc. Poseidon che costa quasi 3.000.000 di euro l’anno e che serve soprattutto a occupare parenti e amici dei politici.

    –         Le spese legali appannaggio di uno stesso studio per centinaia di migliaia di euro.

    –         Le licenze edilizie e le varianti urbanistiche”ad personam” e senza programmazione.

    –         L’Aliquota IMU 2013, posta sotto inchiesta.

 Come sa, in assenza di puntuali spiegazioni, questi fatti sono stati tutti da me denunciati a Procura e Corte dei Conti e le indagini relative sono in corso. Attendiamo gli sviluppi.

Intanto però resta la questione politica dei temi irrisolti. A quelli citati aggiungo pure:

    –         Le scuole in abbandono e a rischio sicurezza

    –         Piazzale Michelangelo ,ennesima incompiuta

    –         Le rotatorie posticce

    –         L’assenza di soluzioni per la Piscina al Loricina

    –         Piazzale della Stazione, vergogna cittadina

    –         La Sicurezza delle Spiagge Libere,Suo dovere garantire

    –         Le Strade dissestate al centro come in periferia

    –         Il Borgo snaturato ,senza vigilanza e sicurezza

    –         L’invasione di bancarelle e mercatini senza regole ma con evidenti vantaggi per chi li organizza

    –         I Parchi e i Giardini abbandonati

    –         I lavori pubblici affidati sempre alle stesse ditte

    –         La Macchina Amministrativa spendacciona con gli amici ma morigerata per i bisogni dei cittadini nel campo sociale ,scolastico e nella tutela del territorio

    –         Le Tasse tutte alle stelle.

Sig. Sindaco, questi sono solo una parte dei problemi che attendono risposta.

La risposta può non darla a me che gliela chiedo da tempo. La dia però a quel 38% di cittadini votanti che mi hanno sostenuto e a nome dei quali la incalzo.

La dia magari anche a quel 62% di votanti che l’hanno eletta e che magari oggi sono delusi per le promesse non mantenute.

Diamola insieme poi a quel 50% di elettori che non hanno partecipato al voto perché non avevano fiducia in nessuno di noi due e ancora meno della politica in generale.

Per l’occasione La invito per l’ennesima volta ad un confronto con la partecipazione attiva dei cittadini.

So già che non me lo concederà. Vorrà dire che mi accontenterò dell’appuntamento in Consiglio Comunale per la discussione sul Bilancio 2014.

Con il Bilancio 2014 Lei potrebbe cominciare a dare risposta a molte delle questioni che Le ho elencato. Dovrebbe però Eliminare Sprechi e Sperperi di denaro pubblico, Smantellare Clientele, Colpire Benefici di Amici potenti, Ridare Regole a settori dove, nell’abuso, prosperano i Privilegi dei suoi Grandi Elettori.

So che non potrà farlo perché su tale sistema di potere ha costruito il suo consenso e deve onorare molte cambiali politiche a discapito delle esigenze della popolazione.

Ma ormai il gioco è scoperto e prima o poi un altro genere di conto inesorabilmente si paga.

Temo che il suo sarà  molto caro.

P.S. Nei prossimi giorni, quotidianamente, Le riproporrò ognuna delle questioni citate. Così potrà preparare meglio le necessarie risposte. I cittadini attendono fiduciosi.