ARDEA, ARRESTATA A TOR SAN LORENZO LA “MANTIDE DI CASANDRINO”

Detenuto nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce  la 29enne non ha fatto rientro nella struttura dopo un permesso premio con scadenza a fine agosto. Insieme al compagno la donna si trovava infatti nella provincia sud di Roma, accampata su una spiaggia. Della Corte era stata condannata per l’uccisione dell’ex fidanzato, Salvatore Pollasto, un militare di leva trovato privo di vita il 4 aprile del 2003 nella sua auto, una Y10 parcheggiata alla periferia di Calandrino in provincia di Napoli.