POMEZIA, RISCATTO AREE 167, LE PROPOSTE DELL’ASS.NE “POMEZIA RIPARTE ADESSO”

“Con la presente il sottoscritto Antonio Maniscalco, in nome e per conto dell’Associazione “Pomezia Riparte Adesso!”, ma anche come ex amministratore comunale, venuto a sapere che a seguito dell’approvazione della delibera di Giunta n. 151 del 22 luglio 2014 con la quale è stato deciso di “rivedere” il valore venale di mercato delle aree comprese nei piani di zona per l’edilizia economica e popolare di cui alla legge 167/1962 (comparti A, D, G e H) riducendolo del 13% da € 219,34 a 190,34 e decidendo altresì di dare ai cittadini l’opportunità di ottenere la riduzione del 50% sull’importo totale calcolato se la richiesta e il pagamento delle somme dovute saranno eseguiti entro il 31 dicembre 2014; Saputo inoltre che per le pratiche ancora in corso per le quali i soggetti interessati hanno già versato presso la tesoreria comunale l’importo dovuto calcolato però dall’ufficio tecnico comunale sulla base della “vecchia” delibera di Giunta n. 170/2012, e per le quali non è stato ancora eseguito il rogito notarile di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, è possibile ottenere comunque l’applicazione degli sconti previsti dalla delibera della Giunta Fucci, chiedo alle SS.VV. di volersi attivare per pubblicizzare per quanto più possibile tale opportunità, anche attraverso la pubblicazione di uno specifico avviso sul sito ufficiale del Comune di Pomezia, al fine di farlo sapere a tutti i cittadini che hanno avviato la suddetta procedura amministrativa, dando a questi la possibilità di presentare presso il Settore Urbanistica la domanda di riesame dei calcoli e il conseguente rimborso delle somme eventualmente non dovute, prima ancora di eseguire il rogito notarile. Con la volontà di voler dare a codesta Amministrazione alcuni suggerimenti costruttivi a vantaggio della cittadinanza pometina, si rimane in attesa di un Vostro favorevole riscontro e, anticipatamente si ringrazia”.

        Per l’Associazione

          “Pomezia Riparte Adesso!”

                                                                                                              Antonio Maniscalco