ANZIO, IMPERATORE NERONE SUL NATIONAL GEOGRAPHIC: INTERVISA AL SINDACO BRUSCHINI

Il prestigioso organo informativo di settore racconta come, nell’intento di celebrare nella cittadina anziate – a cui gli statunitensi sono legati per lo storico sbarco delle truppe americane nella seconda guerra mondiale – Nerone e la sua nascita in una villa ora quasi tutta sommersa (e dalla quale provengono diversi manufatti attualmente conservati nel museo cittadino), nel 2009 Luciano Bruschini, Sindaco di Anzio, comunicò di voler commissariare una statua – scoperta nel 2010- del famigerato figlio della Città. Una statua che ora si trova davanti al mare: due metri di altezza, rappresenta l’imperatore ventenne in piedi su una colonna, vestito con la toga mentre ndica verso l’acqua. La placca riporta il suo nome per intero in italiano, Nerone Claudio Cesare Augusto Germanico, e commemora la sua data di nascita: Anzio, 15 settembre 37 d.C. “Quando ero ragazzo venivo a nuotare tra le rovine della Villa.”, ha raccontato il Sindaco al National Geographic. “Da bambini ci dicevano che Nerone era malvagio: dopo qualche ricerca sono arrivato alla conclusione che non è vero. credo che Nerone sia stato un buon Imperatore, se non addirittura un grande Imperatore. E’ stato un grande riformista. I senatori erano ricchi e avevano gli schiavi. Nerone prese da loro per dare ai poveri.”.