NETTUNO, LA POSEIDON LAVORA PER RIPRISTINARE STRADE E SCUOLE

In poco più di 24 ore sono caduti diversi millimetri cubi di pioggia, una quantità d’ acqua che normalmente si registra nel corso di un mese. I vigili del fuoco con il personale della Polizia Locale di Nettuno in collaborazione con le forze dell’ ordine ed i volontari della protezione civile sono intervenuti a fianco degli operai e dei tecnici della ” POSEIDON S.R.L.” anche per la verifica di numerosi plessi scolastici dove ” la bomba d’ acqua” si presumeva potesse aver provocato danni ed allagamenti , che avrebbero potuto minare la sicurezza ed il regolare inizio dell’ anno scolastico. << I sopralluoghi effettuati , che continueranno anche nelle prossime ore – dichiara l’ amministratore della ” POSEIDON” Antonio Mazza – garantiranno il normale svolgimento delle lezioni. Stiamo lavorando ininterrottamente per mettere in sicurezza e ripristinare tutte quelle situazioni ove il maltempo ha provocato danni >>. Diversi i danni registrati invece al cimitero civile, dove il personale ” POSEIDON ” addetto alle manutenzioni cimiteriali è intervenuto per rendere nuovamente agibili alcune parti del cimitero allagate. Permane lo stato di allerta dal punto di vista tecnico, ma già da domani la situazione meteo dovrebbe migliorare , permettendo così il definitivo ripristino delle arterie stradali allagate. La sera del 9 settembre, alla vigilia della ricorrenza presso il Cimitero Americano , della strage dell’ 11 settembre, il personale specializzato della ” POSEIDON”, a seguito del rovesciamento di una cisterna con conseguente perdita dell’ olio che trasportava , ha ripristinato in poche ore la strada e la circolazione stradale, bonificando il materiale oleoso.